Site Loader

Bitcoin ha spinto notevolmente più in alto da quando è sceso a 10.400 dollari questa settimana alla notizia che BitMEX è stato addebitato dalla CFTC. La criptovaluta ha raggiunto i 10.760 dollari appena un giorno fa, quando gli acquirenti sono rientrati sul mercato.

La criptovaluta potrebbe però „perdere un po‘ di vigore“ su una base estremamente a breve termine.

IL BITCOIN POTREBBE PERDERE UN PO‘ DI VIGORE

Bitcoin ha spinto notevolmente più in alto da quando è sceso a 10.400 dollari questa settimana alla notizia che BitMEX è stato addebitato dalla CFTC. La criptovaluta ha raggiunto i 10.760 dollari appena un giorno fa, quando gli acquirenti sono rientrati sul mercato.

La criptovaluta potrebbe però „perdere un po‘ di vigore“ a brevissimo termine. Un trader ha condiviso il grafico sottostante, mostrando che la crittovaluta è sul punto di perdere il prezzo medio ponderato per il volume giornaliero e settimanale:

„$BTC“ sembra che stia perdendo un po‘ di vigore. Non è una buona cosa, considerando la struttura a gradini sottostante che è il punto di partenza per uno stop a cascata. Sono a corto proprio qui. Sembra essere la prima volta che un trasloco vale la pena di essere fatto. Perdere il Daily + Weekly VWAP e il suo on“.

Ha elaborato che la perdita di quei livelli da parte di Bitcoin potrebbe innescare un ritorno ai minimi locali nella regione dei 10.400 dollari.

La preoccupazione menzionata dal suddetto trader è stata ripresa da altri analisti.

Come riportato dal Bitcoinist in precedenza, un trader ha notato che c’è una confluenza di segnali che indicano che il Bitcoin diminuirà presto. I segnali citati come segnali di tendenza a medio termine che dovrebbero dettare in quale direzione si muoverà BTC nei prossimi giorni.

I segnali menzionati dal trader includono la formazione di una candela „vendi 9“ Tom Demark Sequential sul grafico a quattro ore, un rifiuto in cima ad un canale ascendente in cui ha fatto trading, e la formazione di un gap dei futures CME.

Tre quarti di tutte le lacune dei futures ECM si colmano entro la settimana in cui si formano, come hanno dimostrato i dati di una società di ricerche di mercato. Questo suggerisce che, come minimo, Bitcoin si muoverà di nuovo verso la regione dei 10.550 dollari questa settimana.

LE MACRO TENDENZE FAVORISCONO ANCORA LA CRESCITA

La Bitcoin potrebbe dover affrontare alcuni segnali ribassisti a breve termine, ma le tendenze macro favoriscono ancora la crescita del mercato.

Dan Tapiero, co-fondatore di Gold Bullion International e DTAP Capital, ha recentemente dichiarato che la deflazione strutturale è pronta a dare impulso a BTC.

„La massiccia deflazione strutturale in Europa sostiene Bitcoin. Causa il rialzo dei tassi di interesse reali dell’Unione Europea anche se i tassi nominali sono negativi. Distrugge le banche dell’Unione Europea. La Banca Centrale Europea trascina i piedi e forse ha le mani legate. Il dollaro scende mentre i tassi reali salgono più velocemente nell’Unione Europea che negli Stati Uniti“.

Tapiero ha detto che la crittovaluta potrebbe raggiungere i 50.000-100.000 dollari in questo ciclo.

admin