Site Loader

Domenica (27 settembre), il popolare macroeconomista e analista di crittografia Alex Krüger (@krugermacro su Twitter) ha spiegato perché l’analista pseudonimo „PlanB“ (@100trillionUSD su Twitter) ha sbagliato ad utilizzare il modello di valutazione del rapporto stock-to-flow (SF) per prevedere il prezzo del Bitcoin.

PlanB ha parlato di scarsità in termini di rapporto stock-to-flow

In un post del Medium blog pubblicato il 19 marzo 2019, PlanB ha parlato di scarsità in termini di rapporto stock-to-flow (SF) – dove lo stock è „la dimensione delle scorte o riserve esistenti“ e il flusso è „la produzione annuale“ – e ha usato questo per modellare il valore del Bitcoin.

Ha scritto:

„Il valore di mercato previsto per il Bitcoin Profit dopo il dimezzamento di maggio 2020 è di 1 trilione di dollari, che si traduce in un prezzo del bitcoin di 55.000 dollari. Questo è abbastanza spettacolare. Credo che il tempo ce lo dirà e probabilmente lo sapremo uno o due anni dopo il dimezzamento, nel 2020 o nel 2021.

„La gente mi chiede da dove viene tutto il denaro necessario per 1 trilione di dollari di valore di mercato del bitcoin? La mia risposta: argento, oro, paesi con tassi di interesse negativi (Europa, Giappone, Stati Uniti a breve), paesi con governi predatori (Venezuela, Cina, Iran, Turchia, ecc.), miliardari e milionari che si coprono contro l’allentamento quantitativo (QE), e investitori istituzionali che scoprono le migliori performance degli ultimi 10 anni“.

Ha proseguito dicendo:

„Esiste una relazione statisticamente significativa tra stock-to-flow e valore di mercato. La probabilità che la relazione tra stock-to-flow e valore di mercato sia causata dal caso è vicina allo zero“.

Da quando PlanB ha adottato il modello S2F per Bitcoin, questo modello di valutazione è diventato molto popolare nella comunità dei crittografi. La sua popolarità è probabilmente dovuta ad una combinazione tra la semplicità dell’idea di base che sta alla base (cioè che „quella scarsità, misurata da SF, guida direttamente il valore“), i grafici colorati di PlanB, e le previsioni di prezzo molto rialziste per Bitcoin che si possono fare usando questo modello.

Krüger è stato a lungo un critico dell’uso del modello S2F per prevedere il prezzo del Bitcoin.

Questo è ciò che ha detto del modello S2F il 31 luglio

Poi, all’inizio della giornata, Krüger ha deciso di creare un nuovo thread di Twitter per spiegare perché l’S2F non può essere utilizzato per prevedere il prezzo del Bitcoin:

„Un rapporto stock/flusso crescente porta ad una minore volatilità. Questo è tutto ciò che fa. Nient’altro. È assurdo pensare che il bitcoin S2F, un numero che scende programmaticamente, e tutti sanno cosa sarà in qualsiasi momento, possa essere usato per prevedere il prezzo“.

„Il potere predittivo del modello S2F dipende interamente dalla presenza della cointegrazione. Se la cointegrazione esiste, il modello funziona. La cointegrazione può esistere solo tra variabili casuali. Ma la fornitura di Bitcoin NON è casuale => S2F non casuale => nessuna cointegrazione“.

Krüger non è l’unico ad essere molto scettico sul modello di valutazione S2F per il Bitcoin.

Il 30 giugno Nico Cordeiro, Chief Investment Officer della società di gestione patrimoniale digitale Strix Leviathan, ha pubblicato un post sul blog in cui sostiene che il modello S2F di Bitcoin è „fatalmente difettoso“.

Cordeiro afferma di aver identificato diversi problemi con la „proposta teorica“ e il „fondamento empirico“ del documento di PlanB:

„Da un fondamento teorico, il modello si basa sull’affermazione piuttosto forte che la capitalizzazione di mercato in USD di un bene monetario (ad esempio oro e argento) deriva direttamente dal loro tasso di nuova offerta. Non vengono fornite prove o ricerche a sostegno di questa idea, a parte i singoli punti di dati selezionati per tracciare la capitalizzazione di mercato dell’oro e dell’argento rispetto alla traiettoria di Bitcoin.

 

admin